Il Gruppo Alpini Barisciano dalla sua costituzione ad oggi

Il Gruppo Alpini di Barisciano fu diretto, fin dalla sua costituzione, dal compianto Amilcare D'Eramo, che lasciò la carica di capogruppo per motivi di salute.

Nel mese di maggio 1953 il Gruppo di Barisciano si ricostituì per merito dell'avvocato Fulvio Frasca con la collaborazione dell'amico Enzo Gallucci.

L'interessamento e la forte volontà del signor Giansante Piccinini (padre della Medaglia d'oro Ugo) condusse il Gruppo ad organizzare la cerimonia per l'inaugurazione delle scuole di Barisciano intitolate alla "Medaglia d'oro Sottotenente Ugo Piccinini". Per l'occasione furono fatte ritornare in licenza speciale due alpini di Barisciano, Di Franco Beniamino e Giuseppe Di Paolo, in forza al Btg. L'Aquila di stanza a Tarvisio, per far parte del picchetto d'onore.

Il discorso ufficiale per la commemorazione fu tenuto dal prof. Silveri, ispettore della pub­blica istruzione. Presero poi la parola il presidente della Sezione Abruzzi, Orazio Giuliani, il sindaco di Barisciano Alessandro Gallucci e l'avvocato Fulvio Frasca. Nell'occasione fu sco­perto, dentro la scuola stessa, il busto della Medaglia d'oro e venne benedetto il nuovo gagliardetto, offerto dalla famiglia Piccinini, madrina la signora Zelinda, sorella del decorato. La toccante cerimonia ebbe la presenza di molte Autorità militari, civili e religiose, Alpini in congedo della Sezione Abruzzi, tutto il Gruppo di Barisciano e la popolazione accorsa numerosissima. Da quel momento ebbe inizio il cammino del nuovo Gruppo di Barisciano che partecipò quasi sempre a tutte le adunate Nazionali.

Capigruppo succedutesi dalla ricostruzione del Gruppo (1953):
  • - Fulvio Frasca, dal 1953 al 1955;
  • - Ennio Santavicca, dal 1956 al 1968;
  • - Giuseppe Mannelli, dal 1969 al 1970;
  • - Ennio Santavicca, dal 1970 al 1978;
  • - Carmine D'Alessandro, dal 1979 al 1986,
  • - Bruno Campagna, dal 1987 al 1990 (nel 1988 venne nominato consigliere sezionale);
  • - Antonello Di Nardo, dal 1990 tuttora in carica.

Dal libro "Abruzzo terra di Alpini" si ha notizia che già nel 1936 Barisciano aveva un plotone inquadrato nel Battaglione "Abruzzi".(1)

Il Gruppo Alpini di Barisciano è decorato di una Medaglia d'oro al Valor Militare al sottotenente Ugo Piccinini ed una Medaglia di bronzo al Valor Militare all'alpino Carlo lagnemma.

Nel 1966 la forza del Gruppo era di 28 soci.  Dopo un lungo periodo di alti e bassi, nel 1987, per iniziativa di pochi Alpini, si ricostituì ufficialmente il Gruppo, con assemblea svoltasi nei locali della locale scuola. In quella occasione parteciparono n.70 Alpini eleggendo all'unanimità capogruppo Bru­no Campagna. Nello stesso anno fu donata, da parte del Gruppo, la bandiera tricolore alla Scuo­la Elementare. Al Gruppo fu donato il gagliardetto da parte della famiglia Piccinini. La cerimo­nia si svolse lo stesso giorno alla presenza delle Autorità del paese e del comandante del BTG. L'Aquila tenente colonnello Giovanni Folegnani e del presidente della Sezione Abruzzi Gino Coccovilli.

Nel 1988 fu donata la bandiera alle Scuole Medie, madrina della cerimonia fu la signora Zelinda Piccinini, sorella della Medaglia d'oro.

Nello stesso anno fu costituito una squadra antincendio per la salvaguardia dei boschi nel territorio di Barisciano,composta di n. 35 soci, regolarmente iscritta all'albo regionale della Protezione Civile.

Nel 1990 ci fu il cambio alla carica di Capogruppo; Bruno Campagna venne eletto sindaco.

L'assemblea annuale dei soci elesse all'unanimità Antonello Di Nardo, attualmente ancora in carica.

Nel 1992, il 25 aprile, si diede inizio alla costruzione della sede ed alla fine si contarono ben 1235 giornate lavorative e lire 142.000.000 di spese.La sede fu costruita con il solo contributo dei soci e dalle imprese locali. Il 5 dicembre 1993, alla presenza del pre­sidente nazionale Leonardo Caprioli, del comandante del 4° C.A.Alp.generale C.A. Luigi Manfredi, del comandante del 9° RGT Alp. colonnello Monaco Armando, del sindaco Bruno Campagna e di tante altre Autorità, ci fu la sua inaugurazione, allietata dalle note della fanfara della Brigata Alpina Julia.

La nuova Sede del Gruppo Alpini di Barisciano è stata costruita interamente in cemento armato su terreno dato in concessione dall'Amministrazione Comunale di circa 400 mq. calpestabili.

Adesso è diventata un punto d'incontro per manifestazioni a carattere alpino e non. Infatti viene concessa anche ad altre Associazioni esistenti nel Comune per le loro attività sociali.

Diverse volte è stata presente la fanfara della Brigata Alpina Julia e Taurinense, la Banda Centrale della Marina Militare e vi sono stati dei concerti della Sinfonica Abruzzese, nonché rappresentazioni teatrali e saggi musicali.
 

A coronamento delle molte­plici attività che svolge il Grup­po, nel Settembre 1998 ha avu­to l'onore e l'onere di organiz­zare, unitamente alla Sezione Abruzzi, l'esercitazione di Pro­tezione Civile del IV Raggrup­pamento Nazionale.

Il capo gruppo
Antonello Di Nardo

 

 

(1)  "ABRUZZO TERRA DI ALPINI" DI ANTONIO PROCACCI.  

Le notizie relative ai Gruppi della Sezione Abruzzi sono tratte dalla seconda parte del libro intitolato "Alpini Verso L'aurora" di Mario SALVITTI, che narra la storia di 150 Gruppi Alpini abruzzesi. Tale libro é stato fortemente voluto dall'ex presidente sezionale Antonio Festa ed é stato realizzato in occasione della celebrazione del 70° anniversario della fondazione della Sezione Abruzzi (1929-1999).

Il libro va ad aggiungersi a quello di Antonio Procacci: "Abruzzo Terra Di Alpini". Entrambi offrono al lettore testimonianze del glorioso passato degli Alpini abruzzesi.